Thalidomide Celgene 50 mg capsule rigide

 

Quali sono i possibili effetti collaterali?

Come tutti i medicinali, Thalidomide Celgene può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino. In base alla frequenza, gli effetti indesiderati sono classificati mediante le seguenti categorie:

Molto comune Riguarda più di 1 utilizzatore su 10 Comune Riguarda da 1 a 10 utilizzatori su 100 Non comune Riguarda da 1 a 10 utilizzatori su 1.000 Raro Riguarda da 1 a 10 utilizzatori su 10.000 Molto raro Riguarda meno di 1 utilizzatore su 10.000

L‟uso di questo medicinale può indurre i seguenti effetti indesiderati:

Se nota la comparsa di uno qualsiasi dei seguenti effetti indesiderati gravi, interrompa il trattamento con Thalidomide Celgene e si rivolga immediatamente a un medico. Potrebbe aver bisogno di un trattamento medico urgente:
 Gravi reazioni cutanee comprese eruzioni cutanee, un effetto indesiderato comune, e comparsa di vesciche sulla pelle e sulla mucosa (Sindrome di Stevens Johnson e necrolisi epidermica tossica, effetti indesiderati rari). È possibile che siano accompagnati da temperatura elevata (febbre).

Se nota la comparsa di uno qualsiasi dei seguenti effetti indesiderati gravi, informi al più presto il medico:
Insensibilità, formicolio, disturbi della coordinazione o dolore alle mani e ai piedi. Questi possono essere causati da danno ai nervi (“neuropatia periferica”), un effetto indesiderato molto comune. Esso può diventare molto grave, doloroso e disabilitante. Se manifesta tali sintomi si rivolga immediatamente al suo medico che potrebbe ridurre la dose o interrompere il trattamento. Questo effetto collaterale si verifica generalmente quando si assume questo medicinale per molti mesi, ma può manifestarsi anche dopo tempi più brevi. Può inoltre insorgere anche qualche tempo dopo l‟interruzione del trattamento. È possibile che non si risolva o che si risolva lentamente.
Improvviso dolore al torace o difficoltà di respirazione.
Può essere causato dalla presenza di trombi nelle arterie che portano sangue ai polmoni (“embolia polmonare”), un effetto indesiderato comune. I trombi possono formarsi in corso di terapia o dopo la fine del trattamento.
Dolore o gonfiore alle gambe, specialmente alla parte inferiore delle gambe o ai polpacci. Può essere causato dalla presenza di trombi nelle vene degli arti inferiori (trombosi venosa profonda), un effetto indesiderato comune. I trombi possono formarsi in corso di terapia o dopo la fine del trattamento.
Dolore al petto che si irradia alle braccia, al collo, alla mandibola, alla schiena o allo stomaco, con sensazione di sudorazione e mancanza di respiro, con sensazione di nausea o vomito.
Può essere causato dalla presenza di trombi nelle arterie (che possono essere sintomi di un attacco di cuore/infarto del miocardio).

Altri effetti indesiderati includono Molto comuni Stipsi. Senso di capogiro. Sonnolenza, sensazione di stanchezza. Tremore. Gonfiore alle mani e ai piedi. Insensibilità e formicolio. Conte ematiche ridotte. Ciò può significare che è più probabile per lei sviluppare infezioni. Durante il trattamento con Thalidomide Celgene il medico potrebbe monitorare le conte delle cellule ematiche. Comuni Indigestione, nausea, vomito, secchezza delle fauci. Eritema, secchezza cutanea. Sensazione di debolezza, svenimento o instabilità, mancanza di energia o forza, pressione bassa. Febbre, sensazione di malessere generalizzato. Vertigini, che rendono difficile restare eretti e muoversi normalmente. Difficoltà temporanea nel vedere o parlare. Può essere dovuta a un trombo in unarteria cerebrale. Visione offuscata. Respiro affannoso, difficoltà di respirazione. Infezione toracica polmonite, malattia polmonare. Bassa frequenza cardiaca, insufficienza cardiaca. Depressione, confusione, alterazioni dellumore, ansia. Non comuni Difficoltà nel vedere e parlare, causata da emorragia di unarteria cerebrale. Senso di capogiro quando ci si alza in piedi. Infiammazione e gonfiore dei dotti polmonari bronchite. Infiammazione delle cellule che ricoprono la parete dello stomaco.

Perforazione di una parte dellintestino crasso colon che può causare infezione.

Ulteriori effetti indesiderati sono stati riportati dopo limmissione in commercio di questo medicinale, tra cui reazione cutanea molto grave necrolisi epidermica tossica ipofunzionalità della tiroide ipotiroidismo occlusione intestinale disfunzione sessuale, per esempio impotenza una riduzione della conta dei globuli bianchi neutropenia accompagnata da febbre e infezione una riduzione della conta dei globuli rossi, dei globuli bianchi e delle piastrine contemporaneamente pancitopenia sindrome da lisi tumorale complicanze metaboliche che possono presentarsi durante il trattamento tumorale e, a volte, anche in assenza di trattamento. Tali complicanze sono causate dai prodotti della decomposizione delle cellule tumorali che stanno morendo e possono includere le seguenti complicanze modifiche dei parametri ematologici elevati valori di potassio, di fosforo e di acido urico e bassi valori di calcio che portano, di conseguenza, a cambiamenti della funzionalità renale, del battito cardiaco, a convulsioni e, a volte, alla morte reazioni allergiche, come rash localizzato o generalizzato con prurito abbassamento delludito o sordità malattia dei reni insufficienza renale trombi che si sviluppano nelle arterie infarto del miocardio peggioramento dei sintomi della malattia di Parkinson quali tremore, depressione o confusione.

Se uno qualsiasi degli effetti indesiderati si aggrava, o se nota la comparsa di un qualsiasi effetto indesiderato non elencato in questo foglio illustrativo, informi il medico o il farmacista.